Browsed by
Categoria: Editoriali

Lorenzin, “e adesso vaccinatevi tutti”

Lorenzin, “e adesso vaccinatevi tutti”

Vaccini polivalenti, il Ministero della Salute contesta una ragionevolissima iniziativa di Virginia Raggi, che aiuta i minori immunizzati Ieri l’altro la sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha inviato una lettera ai genitori dei minori sottoposti all’obbligo vaccinale. A proposito della documentazione richiesta per l’accesso alle scuole, la sindaca ha sottolineato che la stessa – cito testualmente – «potrà essere sostituita dall’autocertificazione». «In tal caso – ha proseguito la sindaca 5stelle – la dimostrazione dell’adempimento delle vaccinazioni obbligatorie potrà essere rinviata…

Read More Read More

Palermo-Agrigento: (Davide) Faraone e le piramidi lungo la strada

Palermo-Agrigento: (Davide) Faraone e le piramidi lungo la strada

Alla Camera M5s ne aveva denunciato i rischi e aveva presentato un apposito ordine del giorno, bocciato da Pd e alleati, ora pentiti Nello scorso luglio percorremmo in bus un tratto della Palermo-Agrigento, denunciandone la pericolosità. Proponemmo un ordine del giorno, a mia prima firma, per garantire la sicurezza di quel collegamento viario. La maggioranza di governo lo respinse per partito preso. Senza pensarci, considerò infondate le nostre preoccupazioni, che nascevano da una precisa conoscenza del caso, sia per le…

Read More Read More

La Sicilia del traffico (e della mafia)

La Sicilia del traffico (e della mafia)

Il problema più grosso della Sicilia è la mafia. Mai dimenticarlo. In Sicilia c’è traffico, manca l’acqua e le banane costano troppo. Il governatore Crocetta pensa tanto alle isole Egadi e meno ai disabili, ha un po’ di amici da rasserenare, da Sami Ben Abdelaali a Nelly Scilabra, e spesso non sa che pesci prendere. Il sindaco Leoluca Orlando e il suo dirigente Gabriele Marchese hanno poco feeling con i cani, il ritratto di donna Franca Florio non lacrima e…

Read More Read More

Ciao Paolo, siamo con te

Ciao Paolo, siamo con te

Sono passati 25 anni dalla strage di via D’Amelio. La Seconda Repubblica è stata costruita sul sangue di Paolo Borsellino, di Giovanni Falcone e degli agenti delle loro scorte. Troppi buchi neri nella storia presente di quell’epoca. Troppi depistaggi, troppe forzature, troppi ostacoli alla ricerca della verità.

Amministrative 2017: commento su ballottaggi e futuro 5stelle

Amministrative 2017: commento su ballottaggi e futuro 5stelle

Ci serve maggiore presenza sul territorio e tornare a parlare dei valori fondanti del Movimento         Ballottaggi, M5s ha vinto laddove ha lavorato più in profondità e con impegno costante: ad Acqui Terme (Piemonte), ad Ardea (Lazio), a Canosa (Puglia), a Carrara (Toscana), a Fabriano (Marche), a Guidonia Montecelio (Lazio), a Mottola (Puglia) e a Santeramo (Puglia). Ce l’abbiamo fatta nei territori in cui abbiamo parlato di temi e proposte concrete, meritevoli di fiducia.

Trapani, elezioni a rischio

Trapani, elezioni a rischio

Il candidato Fazio non completa la lista assessori, il caos provocato dai partiti   Quanto sta avvenendo a Trapani è di esempio per tutta l’Italia, a partire dai segretari e commentatori politici che hanno detto di un tracollo del Movimento 5stelle alle ultime amministrative, celebrando il Pd nascosto dietro a formazioni civiche e l’ascesa delle destre.

Good bye, Crocetta!

Good bye, Crocetta!

Centristi e alfaniani annunciano l’uscita dalla giunta della Sicilia, ora serve la coscienza degli elettori   Avevo previsto con largo anticipo la crisi del governo Crocetta, basato su alleanze di comodo e logiche spartitorie da manuale. Dovrebbe concretizzarsi oggi l’annuncio dei Centristi – e dei loro alleati alfaniani – di abbandonare la nave sventrata di Crocetta, ai tempi sponsorizzato come l’uomo nuovo. Lascerebbero la giunta siciliana Giovanni Pistorio, le cui confidenze telefoniche hanno prodotto la frattura col governatore, Carmencita Mangano…

Read More Read More

Crocetta-Pistorio, una farsa per coprire il malgoverno in Sicilia

Crocetta-Pistorio, una farsa per coprire il malgoverno in Sicilia

La vicenda dei rapporti tra il governatore Crocetta e l’assessore regionale Pistorio è l’emblema di una politica inaffidabile, chiusa nelle logiche di palazzo e, a quanto pare, anche in personalismi che dovrebbero rimanere lontani anni luce dalla responsabilità del governo pubblico, conferita dagli elettori siciliani.